italiano  |  english  |  deutsche

CENNI STORICI  BORGO DI BACIANO

 

 

 

A soli 12 Km da Arezzo, Baciano si adagia nella zona pianeggiante a nord del Comune di Capolona alle porte della vallata Casentinese.

Con un impianto tipico dell’insediamento agricolo, Baciano, dalle origini antichissime, sorge sulla riva destra del fiume Arno che scorre ad un centinaio di metri dal costruito ed è incastonato nella tessitura agraria ancora oggi generosa e fertile.

 

 

L’esodo della popolazione dalle campagne, che ha caratterizzato la fine degli anni cinquanta fino alla metà degli anni settanta, verso le città ed i centri urbani legati alla nascente industria locale, ha lasciato intatto il borgo di Baciano che per cinquant’anni non ha subito ristrutturazioni o restauri.

Oggi, con la nuova proprietà, sono state recuperate alcune delle abitazioni presenti, scegliendo volutamente di lasciare la patina originale 

( con intonaci staccati e murature scoperte) sugli elementi esterni, mentre all’interno dei locali sono stati ricavati spazi consoni alle moderne esigenze abitative, sempre però nel rispetto degli elementi tipici delle abitazioni coloniche della zona.

Chi soggiorna a Baciano, anche per brevissimi periodi, si ritrova catapultato ed immerso in un’atmosfera d’altri tempi, quelli della cultura contadina toscana d’inizio novecento.

 

 

Borgo di origine romana ubicato lungo la via Major (via Flaminia Minior che partiva da Arezzo per raggiungere Bagno di Romagna costruita da Gaio Flaminio). Il toponimo risulterebbe di origine religiosa (culto pre-cristiano di Bacchus) .

 

Come insediamento rurale altomedioevale è ricordato già nel 1109. Nel 1210 il procuratore di Camaldoli affitta i beni posti in Baciano ai fratelli Jacopo e Giovanni. Nel 1845 venne distaccato da Subbiano e unito alla comunità di Capolona. 

Tra le varie costruzioni vi è la chiesa dei SS.Cristoforo e Jacopo, dalle modeste dimensioni in stile gotico , con abside quadrangolare e feritoie.

Risulta presente nelle Decime del 1278 come dipendente dalla Pieve di San Martino Sopr’Arno. Oggi è annessa alla chiesa Plebana di Subbiano.

Altra emergenza edilizia di Baciano è la villa padronale risalente al XIX secolo, con rifacimenti nei primi anni del Novecento.